Lista nozze: arredamento e complementi di arredo per gli sposi

Quando si parla di matrimonio, una delle tradizioni più collaudate è sicuramente quella della lista nozze, usanza volta a soddisfare le necessità di una coppia di novelli sposi.
Le opportunità sono tantissime e vanno dal classico negozio di casalinghi a quello di elettronica, passando per l’agenzia di viaggio: non fanno eccezione quindi neanche i negozi di arredamento e le gallerie d’arte.

1- Ogni coppia di sposi sogna di avere il proprio “nido d’amore” perfettamente arredato sin da prima del matrimonio.
La decisione fondamentale da prendere in merito è ovviamente quella relativa al tipo di casa (mono o bi-locale, appartamento ecc.) da acquistare o affittare, sulla base della quale si dovrà procedere nella scelta degli arredi, condizionata soprattutto dalla metratura e dal numero di stanze.

2- Per riuscire in questa impresa così importante in un periodo frenetico come durante l’organizzazione matrimonio, la parola d’ordine è sempre: programmazione.
E’ molto importante iniziare per tempo e con calma a scegliere la casa e gli arredi perché le decisioni da prendere, il montaggio dei mobili ed eventuali lavori di ristrutturazione richiederanno quasi sempre più tempo del previsto.

3- E’ essenziale che gli sposi stabiliscano quali sono i componenti d’arredamento essenziali e quali locali della casa hanno priorità di essere arredati, tenendo sempre conto del budget preventivato.
Si dovrà infatti pensare prima di tutto alla cucina, alla stanza da letto matrimoniale e al bagno.
Se necessario, il resto della casa potrà essere ammobiliato e organizzato anche in un secondo momento, magari dopo il ritorno dal viaggio di nozze.

4- La cucina è il fulcro della casa, il luogo dove si trascorre buona parte del tempo e dove si svolgono le attività quotidiane legate alla preparazione del cibo e alla convivialità.
E’ senza dubbio lo spazio più “vissuto” della casa, in special modo quando crea un ambiente unico con il salotto-sala da pranzo, quindi è bene tenerne conto quando si tratta di decidere la parte di budget da destinare al suo arredamento.

5- La cucina è probabilmente anche l’ambiente più difficile da arredare per via del fatto che bisogna sempre tenere conto della razionalità delle scelte effettuate in fase di arredamento e disposizione di mobili ed elettrodomestici/utensili vari.
A seconda della metratura disponibile si può optare per un arredamento modulare che sfrutti lo spazio sia in altezza che in larghezza tramite pensili e basi.
Da tenere in grande considerazione infine anche un’area ben isolata della cucina destinata alla raccolta differenziata dei rifiuti, onde evitare disagi di qualsiasi tipo nella gestione di buste e bidoni.

6- Il salotto, centro di svago e di intrattenimento della casa, riveste un’importanza fondamentale da sempre, ma ancora di più nelle case moderne: dovrà essere strutturato in modo da rappresentare l’ideale fusione tra funzionalità e stile in modo da essere soddisfacente sia sotto il profilo dell’usabilità che quello dell’estetica, soprattutto se destinato ad accogliere frequentemente ospiti.
L’uso di quadri e accessori prettamente estetici è quindi fortemente indicato.

7- Nel caso in cui il budget a disposizione e la struttura della casa lo consentano, sarà bene predisporre il salotto in modo da accogliere – anche in un secondo momento – un impianto home theatre a fili nascosti (passanti sotto il pavimento o all’interno dei muri) nel caso in cui si decida di volersi dotare di un impianto di audio posizionale da affiancare alla televisione.

8- L’arredamento della camera da letto deve essere senz’altro funzionale e adatto al riposo.
I mobili essenziali che compongono la camera da letto sono il letto con i comodini, l’armadio (o la cabina armadio, se lo spazio lo consente) e la cassettiera.
Nella scelta dell’armadio è necessario considerare con attenzione se lo spazio permetterà di utilizzare una versione con ante a battente o se, invece, sarà obbligatorio l’acquisto di un modello con ante scorrevoli.

9- La camera da letto è la stanza che più facilmente si può arredare in modo del tutto libero e personale, aiutandosi magari con oggetti acquistati durante viaggi o legati a ricordi dell’infanzia.
Considerare con attenzione anche l’eventuale posizionamento della presa per la televisione rispetto al letto, in modo da evitare spiacevoli sorprese nel momento in cui sia andranno a disporre gli arredi.

10- Il ruolo della stanza da bagno negli ultimi anni si è letteralmente rivoluzionato: da semplice locale di servizio è divenuto un piccolo centro di benessere, capace di donare comfort e momenti di relax.
Un colore pastello ma vivace delle pareti renderà il bagno più luminoso e allegro, magari accompagnato dall’uso di piante, sassi e altri complementi di arredo.
Al fine di renderlo quanto più funzionale sarà bene installare un buon numero di mensole e appendiabiti, dotandolo infine di doccia o vasca da bagno a seconda del gusto e delle abitudini personali.

Se non ci si sente in grado di fare fronte a tutti i preparativi e alle scelte precedentemente illustrati, ci si può sempre rivolgere ad aziende che offrono un servizio di consulenza per l’arredo della casa.
Nonostante una spesa in più da considerare, in questo modo si potrebbe ottenere un considerevole risparmio di tempo e – in alcuni casi particolari – anche di denaro.

Questa voce è stata pubblicata in Arredare. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.